Banner


venerdì 4 ottobre 2013

O’ Colurcio e’ pane e pummarol’


Oggi 4 ottobre, San Francesco.
Ricordando mio padre nel giorno del suo onomastico, volevo spiegare come, tanti anni fa, era la colazione contadina:

O’ Colurcio e’ pane e pummarol’
  • ·         1 cozzetto di pane
  • ·          pomodorini
  • ·         1 spicchio d’aglio
  • ·         basilico
  • ·         olio evo
  • ·         sale

Aiutandovi con un coltello a punta scavate il cozzetto ricavando un cono di mollica. 
Lavate i pomodorini e divideteli a metà. 
Con una leggera pressione dei polpastrelli, schiacciateli all’interno del cozzetto di pane in modo che tutto il loro succo possa penetrare nel pane. 
Fate la stessa operazione anche con la mollica.
Insaporite con lo spicchio d’aglio e abbondante basilico, un pizzico di sale e un generosissimo filo d’olio.
Richiudete il cozzetto con il cono di mollica.
Decorate con qualche pezzetto di pomodoro e qualche fogliolina di basilico e servite.
Ovviamente accompagnato da un bicchiere di vino bianco di Ischia.


Il tutto prima di affrontare una giornata “ e’ zapp’ “.


Nessun commento:

Posta un commento